Strumenti personali
Tu sei qui: Home / L'Agenzia / Chi siamo

Chi siamo

Il sistema di regolazione e di organizzazione territoriale in Emilia-Romagna per l’esercizio associato delle funzioni pubbliche relative al Servizio Idrico Integrato e al Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani si è basato, dall’approvazione della legge regionale n. 25 del 1999, sull'azione affidata a livello provinciale alle nove Agenzie d'Ambito Territoriale Ottimale (ex AATO), speciali forme di cooperazione tra Enti locali. Ogni Agenzia operava sulla base di una convenzione stipulata tra tutti i Comuni di ciascuna provincia e l'ente Provincia.

Con l'art.2, comma 186 bis, della legge n. 191 del 2009, le Autorità d'Ambito previste dal decreto legislativo n. 152 del 2006 sono state soppresse ed è stato affidato alle Regioni il compito di riattribuire, con legge, le funzioni da esse esercitate “nel rispetto dei principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza".

La Regione Emilia-Romagna, con l’emanazione della Legge Regionale n. 23 del 23 dicembre 2011, ha adempiuto alle prescrizioni della L. 191/2009 prevedendo l'individuazione di un unico Ambito territoriale ottimale comprendente l'intero territorio regionale, riattribuendo le funzioni delle vecchie Agenzie provinciali ad un nuovo organismo pubblico dotato di autonomia amministrativa, contabile e tecnica: l'Agenzia Territoriale dell'Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti (ATERSIR).

Struttura e governance dell'Agenzia

Al fine di valorizzare le differenze territoriali, ATERSIR opera su due livelli cui competono funzioni distinte di governo. Le funzioni di primo livello sono esercitate dal Consiglio di Ambito con riferimento all’intero ambito territoriale ottimale, ossia la Regione. Le funzioni del secondo livello sono esercitate dai Consigli locali (uno per ogni provincia). Sono organi di ATERSIR:

  • il Presidente: che ha la rappresentanza legale dell’Agenzia e ne presiede il Consiglio d’ambito;
  • il Consiglio d'ambito: costituito da nove rappresentanti, uno per ciascun Consiglio locale;
  • i Consigli locali: costituiti dai Comuni e dall'ente Provincia;
  • il Collegio dei revisori: composto da tre membri.

Per l'espletamento delle proprie funzioni ed attività l'Agenzia è dotata di un'apposita struttura tecnico-operativa, alle dipendenze di un direttore, organizzata con la struttura tecnico-operativa centrale a Bologna e due articolazioni territoriali, come di seguito indicato:

  • "Emilia Ovest", presidio di riferimento all'Emilia Occidentale (territori provinciali di Piacenza, Parma e Reggio Emilia) con sede a Piacenza;
  • "Romagna", presidio di riferimento ai territori provinciali di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, con sede a Forlì

La struttura dell’Agenzia si articola in Aree e servizi, dotate di un diverso e decrescente grado di autonomia e complessità. Tale struttura prevede  tre macro Aree, ciascuna delle quali diretta da un “Responsabile di Area” con qualifica dirigenziale.

  • Area «Amministrazione e supporto alla regolazione», con funzioni di amministrazione interna dell’Agenzia (bilancio, risorse umane, contratti, sistema informatico, acquisti ed economato), gestione degli affari legali, dei rapporti con utenti e delle procedure di affidamento dei servizi (aspetti contrattuali, giuridici ed economici), oltre che di supporto alla regolazione economico-finanziaria dei servizi;
  • Area «Servizio di gestione rifiuti urbani»  (SGRU), con funzioni di pianificazione d’ambito tecnico-economica (pianificazione del servizio e degli investimenti e programmazione economico-finanziaria),  regolazione e controllo delle gestioni in essere, predisposizione della documentazione tecnico-economica finalizzata agli affidamenti e gestione degli stessi;
  • Area «Servizio Idrico Integrato» (SII), con funzioni di pianificazione d’ambito tecnico-economica (pianificazione del servizio e degli investimenti e programmazione economico-finanziaria), regolazione e controllo delle gestioni in essere, con particolare riferimento all’attuazione degli investimenti previsti, predisposizione della documentazione tecnico-economica finalizzata agli affidamenti e gestione degli stessi.

Il Presidente

Vacante - in fase di nomina.

I rappresentanti del Consiglio di Ambito e dei Consigli Locali

Di seguito i componenti degli organi:

Componente del
Consiglio d'Ambito

Coordinatore del
Consiglio Locale
Piacenza Paolo Dosi
Sindaco Comune di Piacenza
Giuseppe Sidoli
Sindaco Comune di Vernasca
Parma Romeo Azzali
Sindaco Comune di Mezzani
Emanuela Grenti
Sindaco di Fornovo di Taro
Reggio Emilia Mirko Tutino
Assessore all'Ambiente del Comune di Reggio Emilia
Delegato dal Sindaco
Mirko Tutino
Assessore all'Ambiente del Comune di Reggio Emilia
Delegato dal Sindaco
Modena Stefano Reggianini
Sindaco Comune di Castelfranco Emilia
Caterina Bagni
ViceSindaco Comune di Soliera
Delegata dal Sindaco
Bologna Michele Giovannini
Sindaco Comune di Castello d'Argile
Michele Giovannini
Sindaco Comune di Castello d'Argile
Ferrara Tiziano Tagliani
Sindaco Comune di Ferrara
Andrea Marchi
Sindaco Comune di Ostellato
Ravenna Michele De Pascale
Sindaco del Comune di Ravenna
Antonio Bandini
Assessore all'Ambiente del Comune di Faenza
Forlì-Cesena Nevio Zaccarelli
Assessore all'Ambiente del Comune di Forlì
Delegato dal Sindaco
Carlo Battistini
ViceSindaco Comune di Cesena
Delegato dal Sindaco
Rimini Stefano Giannini
Sindaco Comune di Misano Adriatico
Stefano Giannini
Sindaco Comune di Misano Adriatico

Il direttore

Il Consiglio d'Ambito, ha nominato l’ing. Vito Belladonna Direttore dell'Agenzia (Deliberazione n. 10/2012) che rimarrà in carica 5 anni a decorrere dal 1° ottobre 2012.